08.07.2016 – Pietro Taucher & The Soul ft. Fiorella Ekwueme


Pietro Taucher & The Soul feat. Fiorella Ekwueme

Fiorella Nneka Ekwueme > lead vocals
Pietro Taucher > hammond & background vocals
Marco Strano  > sassofono & ewi
Eric Cisbani > batteria
Marco Bonutto > percussioni cubane & didgeridoo
Giatamuta Giatà > percussioni africane

Musicisti di provata esperienza internazionale accompagnano una delle migliori voci italiane con il progetto “Pietro Taucher & The Soul feat. Fiorella Ekweme” in un vero viaggio musicale. Energia e sentimento si fondono conducendo il pubblico in un tour virtuale attraverso fumosi club di Detroit e di Memphis e locali francesi dove il nigerian-funk spopolava nei primi anni 70.
Una revisione di brani del repertorio afro-americano caratterizzata da emozioni sensuali e dalle sorprese caratteristiche dell’improvvisazione. Un’esperienza live che non si dimentica facilmente quando qualsiasi cosa può succedere sul palco: interpretazione ed improvvisazione fanno di questo spettacolo una rara occasione per uscire dai “canoni” delle consuete live performance e coinvolgere il pubblico attraverso il ritmo afro-soul.

Pisana, di origine nigeriana, Fiorella Nneka Ekwueme ha imparato a cantare nelle chiese. Seppure di giovane età, la cantante ha già calcato il palco di Pistoia Blues, con una voce che farà sicuramente parlare molto di sé, della sua personalità carismatica e creativa e della potenza vulcanica che la caratterizza quando è sul palco.

Con oltre un migliaio di concerti alle spalle, Pietro Taucher ha vissuto e suonato in diverse parti del mondo, esibendosi anche al Chicago Blues Festival (primo europeo a ricevere tale onore) e al North Jazz Festival, il più prestigioso festival jazz del mondo.
Per 10 anni ha suonato in Michigan con la band Wiseguy’s condotta da Sharrie Williams e ricevendo per due anni la nomination come miglior band di blues ai W.C. Handy Awards, gli Oscar della musica afroamericana. Tra gli altri, Pietro Taucher ha suonato con Otis Clay, Arthur Adams, Ruth Brown, Billy Branch e Taj Mahal.

Marco Strano, sassofonista e compositore, ha partecipato al suo primo disco nel 1984 (“Guest” della European Music Orchestra con Kenny Wheeler, Claudio Fasoli e Aldo Romano). In seguito ha fatto parte del quartetto Sax Appeal e del gruppo gospel Summertime, ha collaborato con Franco D’Andrea, Flavio Boltro, Furio Di Castri e con il sassofonista Maurizio Caldura, scomparso nel 1998 e al quale ha dedicato il brano “Bicio”. Ha al suo attivo 6 cd come solista e numerose partecipazioni a vari progetti live e discografici, nell’ambito del jazz, del pop e del r’n’b. Diplomato all’Accademia d’Arte di Venezia, all’attività musicale ha sempre affiancato quella di pittore e scenografo.

Eric Cisbani inizia lo studio della batteria all’età di 7 anni. Nel 1991 vince il primo concorso per batteristi italiani nella categoria under 18 e nel 1995 si diploma in strumenti a percussione al conservatorio G.Rossini di Fermo (AP), infine si traferisce negli USA dove studia al New England Conservatory di Boston. Nella sua carriera ha suonato e registrato con: Ornella Vanoni, Ron, Paola e Chiara, Drupi, Andrea Mingardi, Linda Valori, Katia Ricciarelli, Steve Norman, Courtney Love, Coparoom, Giovanni Allevi Trio, Gigi Cifarelli, Ruggero Robin, Andrea Zuppini, Shelley Preston.

Avvicinatosi inizialmente allo studio delle percussioni, Marco Bonutto si è diplomato presso il dipartimento di percussioni del Musica Academy 2000 (Bologna) sotto la guida del percussionista Nebridio Fin. Ha studiato con e partecipato a numerosi clincs e seminari tra cui: Giovanni Imparato, Giovanni Hidalgo, Bruno Farinelli, Max Govoni, Massimo Carrano, Bruno Genero, Marco Fadda, Antonio Gentile, Marco Catinaccio, Alex Acuna, Ray Mantilla. Conta diverse collaborazioni, concerti, registrazioni ed esperienze professionali nel campo della musica etnica e jazz, con numerosi artisti, partecipando a diversi Festival e concerti in Italia e all’estero. Ha suonato con: Maci’s Mobile, Funky tribal lovers, Yo Yo Mundi, Comedie Orchestra, Tolo Marton, Ellade Bandini, Electric Jamp, Mole moon Walktet, Claudio Coccoluto, Herman Medrano, Francesco Cusa, Colours Jazz Orchestra, Massimo Manzi, Mannachi You move it, Roberto Taufic.

Diplomato in percussioni afro/cubane presso il Conservatorio di Vicenza, Giatamuta Giatà si è specializzato nell’uso di moltissimi strumenti “etnici” (pandeiro, timbao, surdo, repike, berimbao, djembe, dum dum, sangban, kenkeni, bougarabou e congas cubane) seguendo corsi in Italia ma soprattutto nei luoghi d’origine e diffusione: Salvador de Bàhia e altre località brasiliane, Dakar e il Senegal. Nel 2000 ha fondato la scuola di samba/ensemble Bloko Maranhao, con il quale ha all’attivo più di 250 concerti e partecipazioni ai maggiori
festival etnici del nord Italia. È stato direttore artistico e deejay ed è impegnato con numerose formazioni musicali. tra le quali Café Touba, Nesta King (reggae acustico), Orchestra Baye Fall (afro contemporaneo), Combo Caracas (latino acustico), Bossamba (brasiliano), Django Rebelde (swing gitano).


08 luglio 2016 – Programma – Terme Preistoriche, Montegrotto Terme (PD)

Ingresso a partire dalle ore 19.00
Ore 20:00 Aperitivo a bordo della Piscina Chalet
Ore 20:30 Cena a buffet nel parco delle Piscine Preistoriche
Ore 22:00 Concerto – Pietro Taucher & The Soul feat. Fiorella Ekwueme
È possibile anche effettuare l’ingresso solo per le piscine e il concerto.
Per la cena è gradita la prenotazione.
img-jazz_fiorella
nneka
pietro_taucher
marco_strano
Eric-Cisbani-2
marco_bonutto
giatamuta